Travi lamellari

Le travi lamellari sono un materiale di elevata qualità, particolarmente apprezzate per le numerose possibilità di impiego e caratteristiche. Possono essere utilizzate nell'architettura di interni grazie al loro aspetto particolarmente attraente.

Travi lamellari: un prodotto high-tech:

Con il termine "travi lamellari" si intendono pezzi per costruzioni in legno, prodotti da assi di abete rosso essicate in modo tecnico, nelle quali sono stati tagliati i difetti che ne avrebbero compromesso la compattezza, quali ad esempio i nodi, le sacche di resina e le inclusioni di cortecce grandi. Con l'eliminazione dei punti deboli e attraverso la struttura a strati hanno origine le travi lamellari, un prodotto high-tech. 

Elevata stabilità di forma:

Il normale legname da costruzione montato è sottoposto ad un forte processo di essicazione: esso infatti si torce, si deforma e si ritira. Un legno massello con un'altezza di 24 cm si ritira di 10 – 20 mm, ad esempio, con un'essicazione del 30 % su un'umidità del legno del 10 %. Tutto ciò può causare anche fessurazioni. Il ritiro del legno da costruzione troppo bagnato, quando già montato, è la causa più comune di anermeticità delle pareti esterne e della conseguente comparsa di danni dovuti all'umidità. Con la produzione di travi lamellari, le lamelle, già prima dell'incollaggio, vengono essiccate in modo tecnico fino a raggiungere un'umidità del legno del 12 % e successivamente piallate. Le travi lamellari pronte hanno pertanto un'umidità del legno che corrisponde circa all'umidità d'equilibrio di quando sono montate. 

 

Le travi lamellari mostrano, attraverso la loro lavorazione, migliori caratteristiche rispetto al legno massello, per l'assenza di torsioni a lungo termine, e perché la tendenza alle fessurazioni risulta ridotta al minimo. Le travi lamellari sono particolarmente adatte per parti visibili e sono la base per costruzioni dalla forma stabile e costantemente ermetica.

Grandi dimensioni e sezioni più snelle:

Le travi lamellari mostrano una maggiore resistenza ed una rigidità più elevata rispetto al normale legno da costruzione, raggiungendo lunghezze fino a 18 metri e dimensioni fino a 240 x 1.240 mm. È pertanto possibile produrre sistemi di strutture portanti con ampie luci senza sostegni, mantenendo quindi elementi costruttivi snelli.

Qualità pregiata della superficie:

Le travi lamellari, piallate e smussate su tutti i lati, vantano una superficie liscia e piacevole. 

 

Per potere soddisfare le più diverse esigenze di forma, le parti delle travi lamellari sono disponibili con diverse qualità di superficie: 

  • qualità visiva, per parti e costruzioni di tutti i tipi con esigenze non solo statiche ma anche ottiche
  • qualità industriale, per travi lamellari con esigenze statiche ma non ottiche

 

 

Interessanti possibilità nell'architettura di interni:

I pregi tecnici citati portano anche vantaggi architettonici e di forma. Le travi lamellari si accompagnano in modo eccellente con altri materiali, quali pietra naturale, calcestruzzo, acciaio o vetro. Con eventuali trattamenti a base di colori, cere o laser è possibile dare aspetti diversi alla struttura.

Lavorazione semplice e senza problemi:

La convenienza di questo materiale pregiato è data anche dalla velocità della sua lavorazione

Nessun impiego di protezioni chimiche del legno per gli ambienti interni:

I funghi che distruggono il legno necessitano di umidità per crescere, un'umidità che può essere esclusa con un montaggio delle travi lamellari a regola d'arte sotto i tetti o negli ambienti interni. È pertanto possibile rinunciare in quasi tutti i casi, secondo DIN 68800 parte III, alla protezione chimica del legno.

Straordinarie caratteristiche biologiche degli ambienti:

Le travi lamellari, prodotto naturale, vantano straordinarie caratteristiche biologiche degli ambienti, agendo in modo molto positivo sul loro clima.

Travi lamellari Mosser ... in qualità comprovata:

Le travi lamellari Mosser sono un prodotto di marca utilizzabile senza problemi in diversi contesti e realizzate con la più moderna tecnologia di produzione. Mosser dispone ovviamente di tutti gli attestati e marchi di qualità importanti che possono essere richiamati dal download center. 

Resistenza al fuoco:

Il legno, utilizzato come elemento costruttivo compatto, mostra un'elevata resistenza al fuoco, giacché solo la parte esterna viene carbonizzata, mentre la sua struttura interna si mantiene intatta. Con le costruzioni di legno è possibile soddisfare anche le classi di protezione antincendio più elevate. Grazie al suo comportamento alla combustione ben calcolabile, il legno, se utilizzato a regola d'arte, risulta idoneo per i più svariati progetti di costruzione.

 

Nonostante il legno sia annoverato tra i materiali da costruzione infiammabili, in virtù delle sue proprietà, in caso d’incendio esso presenta un comportamento relativamente vantaggioso. L’avanzata del fuoco dipendente dal tempo all’interno della sezione trasversale del legno, al contrario delle costruzioni in acciaio o cemento, consente uno spegnimento calcolabile, dal momento che è possibile rilevare esattamente la stabilità residua della costruzione.

 

Le travi lamellari vengono assegnate alla classe di reazione al fuoco D-s2-d0 nella EN 14080:2013.

  • Euroclasse D
  • Classe di emissioni di fumo s2
  • Classe di produzione di gocce d0

La velocità di carbonizzazione è regolata nell’eurocodice 5 (ENV 1995-1-2) ed è definita con 0,7 mm/min.

Precisione – Velocità – Sicurezza:

Grazie all’elevato grado di prefabbricazione dei componenti in legno, delle costruzioni di tetti e telai, è possibile realizzare in pochi giorni un progetto di costruzione. Sul cantiere sono necessari elevatori molto più leggeri rispetto a quelli che servirebbero per il cemento armato. La movimentazione ed il collegamento di componenti nelle costruzioni in legno sono effettuabili molto rapidamente e non necessitano di tempi di essiccazione o indurimento. Con le odierne lavorazioni con centro taglio si è nell’ambito dell’High-Tech, laddove la precisione è di gran lunga superiore rispetto a quella del cemento armato. Questi vantaggi sono evidenti ed aumentano notevolmente l’importanza delle costruzioni in legno lamellare anche nella costruzione di abitazioni ed uffici a più piani, fino alla costruzione di capannoni, oltre che in quella di case.

 

Infine, il peso inferiore delle costruzioni in legno reca enormi vantaggi in zone sismiche, vantaggi accresciuti dalla maggiore elasticità del materiale e dagli elementi di giunzione utilizzati. Il cemento armato è rigido e quando qualcosa si rompe tende a cedere rapidamente. In breve, con il legno si costruisce in modo sicuro, preciso e soprattutto rapido.

Disfacimento causato dagli agenti atmosferici:

Se si protegge per bene il legno dall’azione degli agenti atmosferici attraverso misure costruttive (tettoie, copertina in lamiera di finestre, ecc.), questo può conservarsi in maniera praticamente illimitata. È importante soprattutto che in nessun’area della costruzione possa formarsi umidità o condensa. La protezione costruttiva del legno è la misura più efficace con cui è possibile prolungare notevolmente la durata di vita di una costruzione in legno. Se ciò non è possibile sono necessarie misure chimiche appropriate, al fine di influenzare la durata di vita. Con protezione chimica del legno s’intende sostanzialmente un trattamento della superficie per mezzo di vernice o vernice trasparente, che protegge il legno dalle radiazioni UV e da eventuale umidità. Un regolare trattamento successivo è tuttavia assolutamente necessario.

Descrizione generale:

Il legno lamellare è costituito da almeno due lamelle incollate ed essiccate tecnicamente. Le lamelle per le travi lamellari della Mosser vengono selezionate secondo la resistenza e caratteristiche visive con l’ausilio della più moderna tecnologia di scansione per poter garantire l’elevato standard qualitativo sperimentato da oltre 25 anni.

Marcatura di travi lamellari Mosser:

Secondo EN 14080:2013 è necessario contrassegnare le travi lamellari chiaramente e permanentemente e non solo con un’etichetta sulla testata delle travi. La Mosser segna una marcatura continua lungo la superficie incollata. Tale contrassegno, simile ad un codice a barre, identifica con evidenza la ditta Mosser e la classe di resistenza fabbricata ed è richiamabile in qualsiasi momento da ogni lato della trave. Il codice è stato rilasciato dall'istituto di ricerca del legno dell’Austria ed è anche lì depositato.

Classificazione

Nella normativa europea sono definite le diverse classi di resistenza. La classe di resistenza standard dei prodotti Mosser è la GL 24c. Questa classe di resistenza è creabile idealmente con il materiale grezzo disponibile ed è da considerare dunque come la classificazione più economica e più gradevole alla vista. Su richiesta è disponibile con sovrapprezzo anche la classe di resistenza GL 24h. Per componenti con requisiti di resistenza più elevati offriamo su richiesta e per determinate sezioni trasversali anche le classi di resistenza GL 28c (a partire da 140/320 mm) e GL 30h (a partire da una larghezza di 120 mm). Sulla parte anteriore, ogni trave ha una marcatura ben visibile con tutte le rispettive informazioni sulla qualità, la dimensione, la resistenza, la lunghezza e la data di produzione.

Incollaggio (sec. EN 301/302, MUF):

Per l'incollaggio delle nostre travi lamellari e degli elementi per solaio in legno lamellare utilizziamo una colla di resina melamminico-ureica. L'incollaggio è impermeabile e resistente agli agenti atmosferici e forma delle giunzioni di colla chiare che non diventano scure. Questo sistema di incollaggio è quasi privo di formaldeide; è stato dimostrato che quando il prodotto risulta completamente indurito non contiene un valore di formaldeide superiore rispetto al legno di abete rosso non incollato.


Per ulteriori informazioni sui nostri prodotti il nostro ufficio commerciale sarà a vostra completa disposizione.